via Fratelli Folonari, 20 - Brescia Telefono 030.3729340
filcams CGIL - Camera del Lavoro di Brescia

Euronics-Galimberti: il 9 gennaio č sciopero per l’intera giornata

Prosegue la difficile vertenza dei lavoratori Euronics-Galimberti. Proclamato uno sciopero per l'intera giornata di giovedì 9 gennaio, nella quale è previsto un un presidio davanti al Tribunale di Milano, in concomitanza con la comparizione della società Galimberti spa a marchio EURONICS, per determinare le sorti dei 250 lavoratori che operano nei punti vendita, tra i quali è compreso quello di Lonato del Garda (BS) all’interno del Centro Commerciale “Il Leone di Lonato”

Dal 4 novembre i nuovi orari di sportello Filcams

Dal prossimo 4 novembre riprende l'attività degli sportelli territoriali. Qui l'elenco e gli orari (anche degli sportelli dedicati alla vigilanza e colf/badanti). Scarica il volantino

Ultime Notizie

Mobilitazione settore vigilanza privata e servizi fiduciari per il rinnovo del Ccnl

Nuova fase di mobilitazione dei lavoratori del settore vigilanza privata e servizi fiduciari, a sostegno di una vertenza – quella per il rinnovo del Ccnl – che dura ormai da oltre 40 mesi. Avviate – nel rispetto delle norme di legge – le procedure per il blocco, fino al 29 gennaio prossimo, delle attività al di fuori del normale orario di lavoro.

Vertenza Auchan-Conad: lunedě 23 dicembre sciopero nazionale di 8 ore

Prosegue la vertenza avviata da Filcams, Fisascat e Uiltucs rispetto alla complessa vertenza dei lavoratori dell’ex Gruppo Auchan. Dopo mesi di confronto restano aperti molti problemi, a partire da quello occupazionale – visto che Conad parla di almeno 3.100 esuberi. Prevista un manifestazione sotto Palazzo Lombardia a Milano. Brescia ci sarà con una delegazione unitaria, mentre a livello locale sono previsti 4 presidi – a Roncadelle, Concesio, Mazzano e Rovato – oltre a una serie di volantinaggi fuori da molti negozi della rete Auchan, Sma e Conad.

Appalti pulizie scolastiche. Domani il presidio in prefettura

Giovedì 21 novembre, dalle 9.30, il presidio davanti alla Prefettura di Brescia per chiedere al governo di modificare il decreto per internalizzazione di servizi in modo da garantire a tutte coloro che da anni garantiscono i servizi in appalto nelle scuole statali il posto di lavoro. In provincia sono 300 le lavoratrici a rischio dal 1 gennaio.

Archivio

Approfondimenti