via Fratelli Folonari, 20 - Brescia Telefono 030.3729340
filcams CGIL - Camera del Lavoro di Brescia

Il 30 maggio sciopero della scuola

Sciopero della scuola con manifestazione nazionale a Roma in piazza Santi Apostoli. Reclutamento, formazione, risorse per il contratto e precari: questi i temi della protesta. Video e materiali


"Il 30 maggio 2022 è stato indetto lo sciopero della scuola perché il Governo ha presentato il decreto legge che interviene in maniera pesante e scorretta in materie (salario e carriera) che sono, per ordinamento, esclusiva competenza del contratto" spiegano in una nota le organizzazioni sindacali.

📎 SCARICA IL VOLANTINO | COME ADERIRE .

Ci risiamo: la legge (in questo caso il Dl 36) invade i campi della contrattazione. In questo caso, in materia di reclutamento e formazione: capitoli che dovrebbero, essere, appunto regolate tra le parti. Quella disegnata dal decreto è una formazione (per nulla condivisa con i sindacati e calata dall'alto), tra l'altro, finanziata con un cospicuo taglio di personale (10 mila unità), mentre le nuove modalità di reclutamento - oltre a dare un nuovo impulso al mercato dei crediti – non lasciano nessuna possibilità di stabilizzazione per i precari, quelli che da anni hanno permesso alle scuole di andare avanti. Il tutto, tradendo lo spirito del Patto per la scuola, siglato un anno fa, che invece "prometteva" scelte condivise. Infine il contratto: per i sindacati, le cifre stanziate sono assolutamente insufficienti per dare una risposta dignitosa all'impegno del personale della scuola.

In questo video, il segretario generale della FLC CGIL, Francesco Sinopoli, spiega i motivi per cui i sindacati hanno deciso di proclamare lo sciopero.

Sabato 30 maggio • Sciopero della scuola
Manifestazione nazionale a Roma - Piazza Santi Apostoli

Approfondimenti