via Fratelli Folonari, 20 - Brescia Centralino 030.37291
cgil CGIL - Camera del Lavoro di Brescia

Taglio cuneo fiscale. Le novitÓ

Il 5 febbraio 2020 è stato pubblicato il decreto su taglio del cuneo fiscale (D.L 3/2020), poi convertito in Legge (n° 21 del 2 aprile 2020). Dal 1° luglio il "trattamento integrativo dei redditi di lavoro dipendente e assimilati" (pari a 100 euro al mese) a cui si affianca una nuova detrazione (per ora limitata solo al periodo luglio-dicembre 2020). Scarica il volantino con le informazioni


Il 5 febbraio 2020 è stato pubblicato il decreto su taglio del cuneo fiscale (D.L 3/2020), poi convertito in Legge (n° 21 del 2 aprile 2020). Il decreto interviene su due punti: l’articolo 1, riguarda il trattamento integrativo dei redditi da lavoro dipendente, che ricalca la struttura del bonus degli 80 euro (Decreto Legge 66/2014) aumentando, sia la platea dei lavoratori coinvolti, sia quanto sarà loro erogato. Mentre l’articolo 2 introduce una ulteriore detrazione per i redditi da lavoro dipendente con una prima fascia da 28.000 a 35.000 euro annui e una seconda fascia da 35.000 a 40.000 euro annui.

SCARICA IL VOLANTINO 

Nell'incontro a Palazzo Chigi tra governo e parti sociali del 17 gennaio scorso, epilogo di una trattativa iniziata già nel 2019, è stato concordato l’utilizzo delle risorse stanziate in Legge Bilancio 2020 per la diminuzione della pressione fiscale sui lavoratori con redditi medi e bassi che la CGIL, unitamente a CISL e UIL, ha chiesto con le mobilitazioni precedenti. Questo è un risultato importante, ma deve essere il primo passo di una più complessiva riforma fiscale imperniata su equità e progressività, che realizzi una redistribuzione e promuova lo sviluppo. Il DL 3/2020 ha tradotto in legge tale accordo in maniera soddisfacente, pur in presenza di alcune lievi criticità relative alla non strutturalità dell'intervento per i redditi medi.

RIDUZIONE IMPOSTE. REPORT CGIL

Approfondimenti